Photo Blog by Daniele Amanti

When I grow up I’d like to be a car designer

 

Mi chiamo Daniele, ho 8 anni e faccio la seconda elementare. Ho un fratellino di 2 anni che si chiama Gioele e che amo molto e l’ho aspettato per tanto tempo. Da grande vorrei fare il disegnatore di macchine e mi piace giocare con le automobiline. Per ora, le mie giornate sono piene di cose!! La mattina mi sveglio, faccio colazione e poi mi lavo. Poi mi vesto, a volte chiedo aiuto a mamma o papà. Poi insieme a Gioele usciamo con papà, saliamo in macchina e andiamo prima a portare il fratellino al nido e poi papà mi porta a scuola. Quando esco torniamo subito a casa per pranzare perché verso le 3 arriva Martina che è la mia fisioterapista. Alle 5 vado a scuola di teatro e con altri bambini saliamo sul palco e con la maestra Anna impariamo a recitare. Poi torno a casa, faccio i compiti, gioco un pochino e poi vado a cena. Dopo cena guardo i cartoni animati e poi mi preparo per dormire, indosso le mie scarpine della notte (tutori), leggo una storia con mamma e poi mi addormento. Quando sogno penso che se potessi cambiare qualcosa nel mondo, mi piacerebbe poter riuscire a far diventare buone le persone cattive.


My name is Daniele, I’m 8 and I’m in second grade. I have a 2 years old little brother, whose name is Gioele I love him and I had been waiting for him for a long time. When I grow up I’d like to be a car designer because I really like playing with toy cars! But right now my days are really full of things! At mornings I wake up, I have breakfast and I wash myself. Then I get dressed, sometimes with the help of mom or dad. Then my dad drives Gioele to his nursery school and me to school. When I get out of school, we go straight home to have lunch because Martina, my physical therapist, arrives at 3 p.m. At 5 p.m. I have theatre class: I jump on stage with other children and we learn how to act with my teacher Anna.Then I go back home, I do my homework, I play a little and I have dinner. After dinner, I watch some cartoons, then I get prepared for bed, I wear my orthopedic “night shoes”, I read a story with mom and I get asleep. And when I dream I think that if I could change something in the world I’d like to be able to turn mean people into good people.